Cari eroi delle Lande Percorse, oggi ho il piacere e l’onore di ospitare sulle mie pagine, una grandissima Legione che arriva nientepopodimeno che:
Dalla Roma Imperiale!!!!!!!!
Allora cari amici diamo il ben venuto a questi impavidi legionari e vediamo cosa hanno da raccontarci 😉
Buona lettura
Diego

LEGIO M ULTIMA – SFIDA ALL’IMPERO

legio1_coverweb
Roma intesa non come città, Urbe, impero, ma come ideale, volontà.
La loro fedeltà non è in discussione, mai, anche se talvolta celano dei segreti. E che segreti. E poi c’è Azia. Azia li accomuna tutti o lo farà, pur non essendoci più. Quella chepablo-20 sembra essere la protagonista indiscussa del romanzo semplicemente scompare. Perché la verità è che nessuno è davvero protagonista o, meglio, lo è per la sua parte, in misura della sua personalità. Ed è indubbio che Azia abbia una personalità molto forte. Ma èprotagonista vera solo della parte introduttiva del romanzo, già in una seconda parte se la gioca alla pari con Gautighot che, in più di qualche occasione, primeggia. E nella terza è un testa a testa con l’immunes che la interroga. Ma poi? Chi prevale in realtà? Tutti e nessuno.
Domiziano è protagonista dell’avventura a Torino, pardon, Augusta Taorinorum, nel quale prende in mano la situazione e divenire una sorta di guida per il resto della squadra e con un colpo di mano da far venire un mezzo infarto a Pendaran.
elettra-terme

Elettra

Perché Domiziano è così, è un conciliator, ossia una sorta di diplomatico/legale/bardo, capace di risolvere le situazioni più disparate con la propria parlantina e qualche trucchetto extra dono di Concordia, patrona del suo magisterium. Il problema è che anche lui ha un limite di sopportazione e la sua mente pronta è capace di escogitare un piano alternativo praticamente in tempo zero. Come, appunto, si vede a Torino. A-ehm, ad Augusta Taorinorum. E sempre per questo motivo talvolta si trova a farsi dare ragione dal suo interlocutore a suon di pugni, pugni che non hanno risparmiato nemmeno Gautighot il quale, dopo l’assaggio, non ha esitato a definirli molto “diplomatici”.
Ma Domiziano è anche un uomo che nasconde un segreto e che prova vergogna non del segreto, quanto di non averlo rivelato ai compagni con cui

domiziano

Domiziano

praticamente convive. Amante delle belle donne, della bella musica e della bella vita, non disdegna di abbandonare a se stessi i suoi vudi compagni di squadva per dedicarsi alla cura del corpo e dello spirito. Se poi lo si ritrova a letto con due o tre lupe alla volta, è pevché c’eva bisogno di un buon consolatove, che volete… sono gveco, come consolo io non lo fa nessun’altvo.

Ama molto ridere e non perde occasione per punzecchiare il comandante Gautighot o Eliogabalo Silente per innescare una catena di battute e per il suo carattere amabile è una persona capace di andare d’accordo con tutti. Anche con Lucio Crispo Balbo (citato ieri nell’estratto memorabile su aratak.blogspot.it). Si trova molto in sintonia con la componente femminile del gruppo, in special modo con Elettra Igea con la quale stringe una grandissima amicizia che le farà digerire più di qualche rospo che, altrimenti, avrebbe ben volentieri vomitato in faccia al colpevole. Preferibilmente a suon di pugni.
Elettra è una donna ruvida, poiché si fa di necessità virtù e se sei una violens questo diven
ta il tuo primo e quasi unico motto, oltre a quello imparato dall’aio che, nonostante tu sia il migliore del tuo gruppo nel combattimento, c’è sempre qualcuno che ti manderà gambe all’aria. E che ti dimostrerà che si può sempre vedere più di un’alternativa a una battaglia, per poter fare le mosse migliori ed elaborare le strategie più adatte per assicurarsi la vittoria. Ed è questo che lei impara al magisterium martii, a elaborare strategia. Là dove lei e Gautighot sono stati addestrati per diventare mastini dell’impero, le più micidiali macchine beelettralliche che Roma abbia mai generato, non si preparano combattenti senza cervello ed Elettra mostrerà di sapersela cavare egregiamente anche in altri campi e di saper sfruttare al meglio tutte le carte che madre natura le ha dato in mano in questa partita che è la vita. Infatti, nonostante la sua ruvidezza di guerriera non ha perso, e non vuole perderlo assolutamente, quel suo lato femminile che la rende audace e seducente al contempo e che sfrutta abilmente ogni qual volta serva ottenere informazioni velocemente. Ama la vita e non disdegna di concedersi qualche lusso o un comportamento moralmente molto libero, ma in fin dei conti, lei pensa che, con la vita che conduce, ogni notte potrebbe essere l’ultima e quindi tanto vale godersela.

 

CALENDARIO BLOG TOUR

Ecco il calendario completo:

LEGIO M ULTIMA – SFIDA ALL’IMPERO
I Demiurghi – Astro Edizioni
13.90 € – Fantasy – Acquisto
Annunci