Buon giorno a tutti i miei cari avventurieri della Lande Percorse.

Oggi vi vorrei proporre un libro di un autore emergente che si è auto pubblicato con Youcanprint. Ma senza dilungarmi troppo lascio direttamente a lui la sua presentazione così che possiate conoscerlo meglio prima della mia recensione.

“Salve chiamo Simone Toscano e sono nato a DSCF3979Roma, il 3 settembre del 1986. Vivo tutt’ora nella capitale, in zona Talenti/Montesacro. Mi sono diplomato nel 2006 presso l’istituto tecnico commerciale Matteucci e da allora ho alternato molti tipi di lavoro. Da circa 4 anni lavoro per una società di Roma Capitale situata in zona Eur. Ho molte passioni oltre la lettura; suono chitarra e tastiera, ascolto musica Rock e non solo, faccio arti marziali, sci, calcio e adoro il cinema. Ho un fratello e una sorella più grandi e un gemello completamente diverso da me. Ho sempre desiderato scrivere un libro e youcanprint me ne ha dato l’occasione. Edmund Brown, il mio libro, è nato da un idea improvvisa nella prima settimana di maggio 2014. Ho scritto senza fretta ne alcuna pressione; mi sono goduto ogni attimo della storia e mi sono divertito da morire. Credo che chi sente di avere una storia da raccontare debba farlo senza alcuna vergona o timore. Una buona storia merita sempre di essere raccontata”

Benissimo ora che avete fatto le dovute presentazioni passiamo alla mia recensione sul suo libro!

edmund brown

Cosa fareste voi se improvvisamente scopriste di poter vedere la morte di chi vi sta accanto? O peggio della persona che amate più di ogni altra cosa? Come la prendereste questa “abilità” come una maledizione o come un dono? Ebbene questa è la storia di Edmund Brown, per gli amici Ed, che da quando era piccolo riusciva a vedere, in visioni tutt’altro che indolore, la morte di quelli che gli stavano accanto in maniera del tutto involontaria ed incontrollabile. Il romanzo si snoda proprio tutto su questo particolarità del protagonista e su come lui riesca a convivere con questo “dono”.

Se bene il racconto di Simone Toscano, non presenti un soggetto proprio originale, il suo modo di scrivere e di narrare gli eventi appassionano da subito il lettore (o almeno per me è stato così) che sempre più si troverà coinvolto con lo strano dono di Ed e le decisioni che tale dono gli faranno prendere. La storia è molto fruibile e ben articolata, lo stile narrativo è piacevole, inoltre ho trovato ottima la scelta di usare capitoli piccoli e snelli, al contrario, in un testo non troppo lungo l’autore avrebbe rischiato di affossare troppo il filo narrativo.

Il testo è scritto in buon italiano e non presenta errori, se non alcuni piccoli refusi, che possono essere perdonati ad un autore indipendente alle prime armi (che non dispone di risorse per un editing professionale), soprattutto se si comprarono con i mostri sacri dell’editoria…

Infine, una notta del tutto personale, ho trovato molto bello il modo delicato con cui Simone Toscano descrive i rapporti (anche sessuali) fra uomo e donna, in un momento letterario in cui sembra prevalere “l’eccessivo” se non addirittura la violenza, Simone Toscano si limita a descrivere i sentimenti e le sensazioni, lasciando al lettore il compito di immaginarsi tutto il resto. Un cosa assai rara che a parere mio danno un valore in più a questo testo.

Insomma un buon libro che si può leggere se si vogliono passare alcune ore di relax.

Concludo con il segnalarvi che questo libro si può trovare sui maggiori store di libri come Amazon, Mondadori Store, Youcanprint.it e Kobobooks.com e su più di 30 store minori.

Buona lettura e alla prossima recensione.

Diego Romeo

Annunci