Cari amici quest’oggi vi voglio parlare di un romanzo Fantasy di un giovane giornalista che mi ha molto colpito.

ma bando alle chiacchiere e vediamo com’è questo fantasy.

Le Paludi d’Athakah

img025

Un Fantasy quello di Stefano Mancini, molto classico, forse troppo classico, ma proprio per questo molto ben fatto. Usando elementi classici il Mancini riesce a tessere una trama degna di nota, mai scontata e sempre avvincente per questo essendo io un estimatore del Fantasy classico,  non ho potuto fare a meno di apprezzare molto questo testo.

Un romanzo, molto ben scritto e curato (cosa rara di questi tempi), che però è anche innovativo per alcuni versi. Mi ha molto colpito per esempio, il suo cambiamento di prospettiva. Da sempre infatti siamo stati abituati a Fantasy “umanocentirci”, dove l’eroe ultimo è sempre l’umano aiutato dai suoi valorosi, ma sempre comprimari, amici elfici e nanici. Qui invece il Mancini ribalta completamente la prospettiva mettendo al centro proprio gli Elfi ed i Nani, unici e veri eroi della saga.

Ultima considerazione, che va fatta a mio avviso, è sull’estrema cura che l’autore mette nel descrivere le genealogie e le gerarchie. infatti nessun legame di parentela o di sub-ordinanza è lasciato al caso, rivelando una conoscenza profonda degli elementi basilari di un buon fantasy, attenzioni degne di un buon allievo della scuola Tolkieniana.

Per questo consiglio questo testo, non solo agli amanti del fantasy classico, ma anche a chiunque voglia godere di un libro scritto molto bene, cosa che come dicevo anche prima è sempre più rara.

A questo punto non mi rimane altro da fare che salutarvi ed augurarvi una buona lettura.

Alla prossima recensione.

Diego

Annunci